Share |

Arona e i profughi ucraini: le critiche del centrosinistra

Arona - Riceviamo e pubblichiamo da Arona Domani, Partito Democratico di Arona-Dormelletto-Oleggio Castello,  Italia Viva zona Laghi e Demos: "Ad  Arona per l’”Emergenza Ucraina” sembra che l’Amministrazione non possa fornire un tetto dove alloggiare i profughi: problema che prima o poi sarà concreto perché la generosa disponibilità manifestata dalle famiglie non potrà durare a lungo, non per mancanza di volontà, quanto piuttosto per l’inidoneità in alcuni casi degli alloggi a garantire una sistemazione decorosa e per l’assoluta incertezza dei tempi in cui questa situazione dovrà permanere. L’accoglienza è una cosa seria. Non si possono mandare le persone allo sbaraglio: né chi accoglie, né chi è accolto. Chi scappa da un dramma deve essere tutelato. Non si può rischiare che chi ha già tanto sofferto, non riceva l’accoglienza dovuta. Non solo in termini di viveri, ma anche in termini di spazi adeguati e decorosi. Altri Comuni a noi vicini si sono già organizzati mettendo a diposizione delle strutture: es. Dormelletto con la Casa degli Alpini e la Casa degli Scout; a Massino Visconti è stata messa a disposizione  una Casa di Riposo abbandonata da 2 anni, a Verbania una ex casa delle Suore con 150 posti, poi un ostello con 60 posti. Ad Arona il Sindaco si limita invece a invitare la popolazione ad accogliere le persone promettendo, con le donazioni dei cittadini, di contribuire alle spese. E’ possibile che non si possa fare di più? Ci domandiamo se esiste un elenco di case sfitte o, ancora, perché non verificare eventuali disponibilità di stabili oggi non utilizzati (locali Ex Pretura, alloggi non ancora assegnati ex Casa di Riposo), perché non chiedere disponibilità alla Parrocchia, all’ASL, anche se è stato detto che il nostro Ospedale è tutto occupato. Almeno si spieghi ai cittadini il motivo per cui niente si può fare, senza il solito alibi della burocrazia. Concludendo: la situazione è veramente tragica e forse non tutti l'hanno capito, in primis il nostro Sindaco".