Share |

Sport e Tempo Libero

marzo 29, 2011 - 2:48pm
marzo 29, 2011 - 12:41pm
marzo 28, 2011 - 2:35pm
marzo 28, 2011 - 9:08am
marzo 28, 2011 - 12:31am

Novara - Non riesce a reagire subito alla sconfitta di Bergamo l’Asystel di Gianni Caprara che incappa nel Ko sul campo delle campionesse d’Italia in carica della Scavolini Pesaro, al termine di tre set combattuti e decisi dalla maggior concentrazione e lucidità delle padrone di casa. In campo i sestetti ormai classici con Bechis in regia e Barun opposta per l’Asystel, Veljkovic e Paolini al centro, Barcellini e Horvath in banda e Sansonna libero. Tra le fila della Scavolini, Ferretti in regia e Flier opposta, Saccomani e Usic in banda, Guiggi e Manzano al centro e De Gennaro libero. L’avvio di gara è favorevole all’Asystel che trova il primo break con Folie a muro (1-3), ma viene ripresa 5-5 da Usic; nel testa a testa è Barcellini a dare il vantaggio a Novara, vantaggio che arriva fino al 8-13 con il gran diagonale di Barun e Tofoli che chiama tempo. Pesaro accorcia dopo il secondo tempo tecnico sul turno in battuta di Saccomani (14-16), ma Asystel mantiene le distanze e si porta, con Veljkovic e Paolini (entrata per alzare il muro al posto di Bechis) fino al 20-23. Blackout in casa Asystel con Pesaro che accorcia e poi annulla in successione ben cinque set ball, chiudendo invece al primo tentativo utile con Saccomani (29-27). Subisce il colpo l’Asystel che riparte avanti 2-3 ma subisce un parziale shock sul turno in battuta di Laura Saccomani: 10-0 per la Scavolini con le attaccanti novaresi in bambola (3 muri subiti e 2 attacchi sbagliati) e Caprara che si gioca le carte Lombardo per Horvath e Camera in regia. La giovane acquese prova a dare ordine all’attacco novarese che, colpo su colpo (bene Paolini e Barun) prova a ricucire lo score. Usic ricaccia indietro il tentativo di Veljkovic (16-9) ma il servizio di Barcellini riapre il set (16-12) mentre rientra anche Horvath. Barun accorcia ancora 17-14 ed è ancora l’opposta croata a rispondere colpo su colpo prima a Manzano, poi a Usic, riducendo il gap a due sole lunghezze (23-21). Chiude i conti però Guiggi con un muro. Come nel set precedente, il terzo si decide in avvio con il 5-0 in apertura (sul servizio di Usic) che porta poi Pesaro avanti 8-3 al primo tempo tecnico (Flier). Saccomani sbaglia, Horvath no e Novara ci prova (8-6), ma commette poi troppi errori lasciando via libera alle padrone di casa (14-9). Paolini fa ace, ma al secondo tempo tecnico sono ancora 4 i punti di distacco, poi Barcellini trova la parallela buona (20-18) e da il là alla rimonta (20-20) con Tofoli che chiama ancora timeout. Flier fa il break (24-21) e Novara si gioca il tutto per tutto accorciando 24-23 con Barcellini e Horvath. Tofoli stoppa ancora il gioco, poi Usic trova il lob vincente (25-23). Prossimo appuntamento per le Asystelle giovedì sera, in anticipo, contro la Yamamay Busto Arsizio. Il match, che si disputerà allo Sporting Village, avrà inizio alle ore 20.30.

SCAVOLINI PESARO – ASYSTEL VOLLEY NOVARA 3-0 (29-27, 25-21, 25-23).

Asystel Volley Novara: Paolini 9, Bechis 3, Barun 16, Barcellini 8, Nesovic, Veljkovic 6, Zardo ne, Sansonna (L), Camera, Lombardo, Folie 3, Horvath 9. All. Caprara.

marzo 28, 2011 - 12:24am